Volkswagen lancia il servizio di ricarica “We Charge”, utilizzabile in oltre 10mila stazioni in Italia. Entro la fine dell’anno anche 20 punti ad alta potenza

Una stazione di ricarica 'We charge'
Una stazione di ricarica 'We charge'

In concomitanza con il debutto della compatta elettrica “ID.3”, primo modello basato sulla rivoluzionaria piattaforma modulare elettrica “meb”, la
Volkswagen lancia il suo nuovo servizio di ricarica. Con “We Charge”, i clienti possono ricaricare la propria auto a batterie in più di 150mila punti in tutta Europa, di cui oltre 10mila in Italia. Disponibile da settembre, la tessera “We Charge” offre la possibilità di accedere facilmente a circa il 75 per cento dei punti di ricarica pubblici presenti oggi in Italia, con tariffe agevolate e condizioni dedicate per l’utilizzo della rete ad alta potenza di “Ionity”.

Con “We Charge”, la Volkswagen punta a un ecosistema di ricarica che semplifichi il più possibile l’utilizzo quotidiano dell’auto elettrica. Con la rapida diffusione della mobilità elettrica, la ricarica presso colonnine pubbliche diventa sempre più importante. Con “We Charge”, la Volkswagen offre ai clienti una soluzione che permette di viaggiare senza problemi in Italia e in tutta Europa, utilizzando una sola tessera e potendo contare su condizioni molto
convenienti e sulla rete di ricarica ad alta potenza “Ionity”. “We Charge” offre numerose funzioni digitali legate all’ecosistema di ricarica utilizzabili tramite “We Connect ID.”, l’applicazione per smartphone dedicata alla mobilità elettrica. Gli utenti possono facilmente localizzare tutti i punti di ricarica “We Charge” disponibili e conoscerne lo stato di funzionamento e le tariffe. Oggi, la rete “We Charge” include circa il 75 per cento dei punti di ricarica pubblici presenti in Italia. La navigazione intelligente integra nel calcolo del percorso la disponibilità di stazioni di ricarica e le preferenze dell’utente, una funzione molto utile in particolare nella pianificazione di lunghi spostamenti.

La Volkswagen vuole rendere il passaggio alla mobilità elettrica il più semplice e attraente possibile. Nei prossimi dieci anni, le marche del Gruppo lanceranno circa 75 nuovi modelli elettrici. A inaugurare quest’offerta di prodotti innovativi c’è la compatta “ID.3”, primo modello basato sulla rivoluzionaria piattaforma modulare elettrica “meb”. Insieme alla “ID.3”, ha debuttato in queste settimane anche la “ID. Charger”, l’innovativa
wallbox marchiata “Elli”, l’azienda fornitrice di soluzioni di ricarica del Gruppo Volkswagen. “ID. Charger” permette di ricaricare fino a una potenza di 11 kW in corrente alternata AC ed è compatibile con tutte le elettriche Volkswagen, nonché quelle di altri costruttori con connettore di “tipo 2”. Oltre alla versione d’accesso, che costa 399 euro, gli “ID. Charger Connect” e “Pro” aggiungono la connessione wi-fi, ethernet o telefonica “Lte”. In questo modo, con l’applicazione “We Connect ID.” è possibile accedere alla wallbox direttamente dallo smartphone, per gestire la ricarica da remoto.

Inoltre, attraverso “Ionity” la Volkswagen è impegnata nella realizzazione di una rete di ricarica ad alta potenza in tutta Europa, con capacità fino a 350 kW. Oggi, sono 250 le stazioni di ricarica “Ionity” operative in venti Paesi, di cui dieci in Italia. Entro la fine dell’anno, se ne aggiungeranno altre cinquanta: in particolare dieci in Italia, per un totale di venti. Il progetto prevede in totale la costruzione di 400 stazioni, per creare la migliore e più
potente rete di ricarica per auto elettriche nei principali corridoi di trasporto europei.