Renault lancia, in Francia, la prima città con il cento per cento di veicoli elettrici: è la cittadina di Appy, in Occitania

da | mercoledì 22 Luglio 2020 - 10:50 | automotive

Da alcuni anni, lo sviluppo della mobilità elettrica è diventato una vera e propria sfida per la società. Prendono forma le aspirazioni ad un mondo «del futuro» più virtuoso ed ecologico, in cui rientra la mobilità elettrica. Per dimostrare che la transizione alla mobilità elettrica è possibile per tutti, Renault, in collaborazione con “Publicis”, ha immaginato un dispositivo inedito inaugurando la prima città in Francia con il “cento per cento di veicoli elettrici”. La città in questione è Appy: per tre anni, gli abitanti di questo Comune del Dipartimento dell’Ariège potranno provare l’esperienza della guida elettrica a bordo di “Nuova Zoe” e condividere le loro impressioni.

“Se gli abitanti di Appy, che risiedono in una delle città più lontane da ogni comfort, adottano la mobilità elettrica, vuol dire che è alla portata di tutti – si legge in una nota della Régie – le loro testimonianze costituiranno un capitolo della nuova storia delle città e villaggi francesi: se questo Comune passa all’elettrico, perché non farlo anche voi? Lungi dall’essere riservati ai grandi centri urbani, i veicoli elettrici ora si adattano ovunque e l’accesso alle soluzioni di ricarica continua a svilupparsi su tutto il territorio. Nel primo trimestre del 2020, il mercato dei veicoli elettrici è triplicato. Renault, all’avanguardia di questo mercato molto dinamico da otto anni, conferma la sua posizione di leader in Francia con il lancio di “Nuova Zoe”, il suo modello elettrico di punta, quello più venduto e diventato una vera e propria referenza del mercato con oltre 100mila unità in circolazione”.

La storia di “Renault Zoe”, la citycar francese più venduta in Europa negli ultimi dieci anni, che si rinnova con più potenza ed autonomia

“Per tre anni e per la primissima volta, Renault mette a disposizione una “Nuova Zoe” per ogni famiglia del Comune nonché le infrastrutture di ricarica necessarie (colonnina /presa a domicilio) e una stazione di ricarica pubblica – continua la nota – grazie ad un’autonomia che va fino a 395 km in ciclo “Wltp” e alla capacità di recuperare fino a 150 chilometri d’autonomia con 30 minuti di ricarica, “Nuova Zoe” è il veicolo ideale per questo dispositivo che contribuisce a valorizzare i numerosi vantaggi della mobilità elettrica. Renault seguirà questi utenti di “Nuova Zoe” per accompagnarli nella transizione ai veicoli al cento per cento elettrici. Con questo dispositivo, Renault raccoglie una vera sfida: quella di “smuovere le acque” e abbattere i luoghi comuni legati alla mobilità elettrica. Gli abitanti di Appy saranno gli ambasciatori inaspettati per dimostrare che passare ai veicoli elettrici è semplice e non complica affatto la vita quotidiana”.

À la une

Citroën My Ami Cargo: tutta l’ingegnosità di Ami con un volume di carico pensato per la micro-mobilità ad emissioni zero dei professionisti

La gamma della Citroën Ami si arricchisce con l’arrivo della versione commerciale, My Ami Cargo, una soluzione economica innovativa sul mercato, elettrica, ultracompatta e pensata per soddisfare le nuove esigenze di mobilità dei professionisti, dalla consegna di piccoli colli su brevi distanze in ambito urbano, fino agli spostamenti tra siti.

Elettrificazione per tutti: l’offensiva di Citroën per gli abitanti delle città, gli amanti dell’avventura, i professionisti e le famiglie

Citroën non ha mai smesso di progettare e rendere accessibili a tutti soluzioni innovative in grado di migliorare la vita degli automobilisti. Dalla Traction Avant alla 2CV, dal Type H a Berlingo, dalle monovolume ai SUV, Citroën ha sempre seguito le evoluzioni della società e le relative esigenze di mobilità, sempre al fianco dei clienti, un marchio che vede nelle persone e nei loro stili di vita la sua principale fonte di ispirazione.

Groupe PSA annuncia l’utilizzo di una piattaforma unica, dal 2023, per tutti i veicoli elettrici, che avranno un’autonomia da 400 a 650 chilometri

In una nota, “Groupe PSA”, proprietario dei marchi “Peugeot”, “Citroën”, “DS”, “Opel” e “Vauxhall”, sottolinea che “essere in perfetta armonia con lo sviluppo del mercato dei veicoli elettrici sia un fattore determinante per la pertinenza della nostra offerta. Pertanto, i veicoli dei segmenti C e D, che vanno dalla berlina ai SUV e che saranno lanciati a partire dal 2023 a livello mondiale, beneficeranno di una nuova piattaforma elettrica ad alte prestazioni, denominata “eVMP – Electric vehicle modular platform”, che riunisce tutto il nostro know-how ingegneristico”.

Matthias Hossann è il nuovo direttore del design della Peugeot: sostituisce Gilles Vidal, che è passato alla Renault

Matthias Hossan, 40 anni, è stato nominato direttore del design del marchio Peugeot. Proveniente dal pool dei talenti del dipartimento di stile di “Groupe PSA”, Hossann si è laureato presso la scuola di design “Strate” ed è entrato nel dipartimento di stile del gruppo nel 2002. Da allora ha ricoperto varie posizioni, anche a livello internazionale con cinque anni al centro stile di Shanghai e ha esercitato il suo talento al servizio di tutti i marchi del Gruppo.

Il 4 settembre parte dalla Campania #EViaggioItaliano, il tour elettrico con la prima cucina mobile al mondo alimentata ad energia solare

Elettrico, fortemente innovativo, attento al territorio e dallo spiccato contenuto social: sono le quattro caratteristiche principali di #EViaggioItaliano, un tour tra le eccellenze regionali ideato per il rilancio del turismo nazionale che mette insieme natura, cultura, enogastronomia ed alta tecnologia e vedrà la sua prima tappa in Campania dal 4 al 6 settembre, per poi toccare nel 2020 Emilia-Romagna, Lombardia, Lazio e Trentino-Alto Adige e nel 2021 il resto d’Italia.