Alejandro Mesonero-Romanos passa torna alla Renault dopo aver ridisegnato le Seat degli ultimi dieci anni

Alejandro Mesonero-Romanos
Alejandro Mesonero-Romanos

Il “Gruppo Renault” annuncia l’arrivo di Alejandro Mesonero-Romanos nel team design del Gruppo dal 1° ottobre 2020: risponderà direttamente a Laurens van den Acker, direttore del design industriale e membro del Comitato esecutivo del Gruppo Renault: «sono molto contento che Alejandro Mesonero-Romanos entri nella Direzione design del Gruppo – ha dichiarato van der Acker – il suo ottimo lavoro è molto noto nell’industria automobilistica e la sua esperienza, conseguita collaborando con vari costruttori, rafforzerà il nostro team. Sono convinto che Alejandro, che già conosce il Gruppo Renault, ci aiuterà a raccogliere appieno le future sfide che attendono le nostre marche».

Dal 2011, Alejandro Mesonero-Romanos, 52 anni, era direttore del design di Seat, dove è stato, in particolare, responsabile della progettazione dei modelli “Ateca”, “Arona” e “Tarraco”. A lui si devono anche la quinta generazione di “Ibiza”, le ultime versioni della gamma “Leon” nonché le ultime Cupra “Formentor” ed “el-Born”. Alejandro Mesonero-Romanos è stato insignito del premio “Eurostars” nella categoria design, nel 2018, per il lavoro realizzato per il rinnovamento integrale della gamma Seat. Prima di collaborare con Seat, Alejandro Mesonero-Romanos ha lavorato per Renault, dove ha diretto diversi progetti di design, e il Dipartimento advanced design dal 2007 al 2009. Nel 2009, era stato nominato direttore del design da Renault Samsung Motors in Corea del Sud. Precedentemente, dal 1994 al 2001, Alejandro Mesonero-Romanos ha lavorato sul design esterno di vari progetti delle marche Seat, Volkswagen, Audi e Lamborghini presso il “VW design centre europe” del “Gruppo Volkswagen”.

Nato a Madrid, Alejandro Mesonero-Romanos si è laureato in design industriale presso l’Elisava Barcelona School of Design. Detiene anche una laurea breve in design automobilistico conseguita presso il London Royal College of Art.